mercoledì, 23 gennaio 2019
Approfondimento

Smackdown 1000: cosa avremmo voluto vedere

Proviamo a immaginare cosa ci sarebbe piaciuto vedere

Oggi, senza troppi giri di parole, vogliamo rivolgere una critica alla WWE. Smackdown 1000 è stato un evento ben al di sotto delle aspettative, corroborate anche da un tram tram pubblicitario incentivato dalla WWE che, poi, però ha costruito uno show appena più interessante delle canoniche puntate.

La sensazione è che da troppo tempo la WWE non riesca a stupirci e a darci una ragione per essere veramente curiosi di quello che accadrà. Le mancanze sul piano dell’entarteinment stanno diventando una costante ed è questa una delle ragioni che ci spinge, oggi, a provare a immaginare quella che sarebbe stata l’ideale puntata celebrativa del millesimo episodio di Smackdown.

Proviamo, dunque, a ipotizzare quegli avvenimenti che sarebbero stati in grado di farci realmente apprezzare davvero la puntata, senza lasciarci quel senso di amaro in bocca, che, invece, continuiamo a portarci dietro.

Innanzi tutto, come anche enucleato all’interno del nostro post show, sarebbe stato necessario dare maggior spazio ad AJ Styles. Fare in modo che colui che ha davvero fatto ripartire Smackdown, dopo anni in cui era stato semplicemente uno show secondario e senza sussulti, riuscisse ad ottenere il giusto tributo. AJ avrebbe potuto confrontarsi con Bryan ma anche con altri “leader” carismatici dello show blu, che, come lui, avevano trainato lo show in periodi diversi dal suo. Sarebbe stato bello un confronto fra AJ e Batista, o fra AJ ed Edge. Ma perché no? Anche un confronto fra Styles e Undertaker sarebbe risultato più sensato del cameo del Deadman, buono solo a pubblicizzare quell’insulso confronto fra DX e Brothers of Destruction.

Data la scontata assenza di The Rock, sarebbe stato comunque bello rivedere qualche personaggio o fazione che rappresentava Smackdown più dell’Evolution (la cui nascita e sviluppo si è avuta, infatti, a RAW). Booker T avrebbe potuto salire sul quadrato, ma anche Kurt Angle o Vickie Guerrero. C’era tanta gente che ci avrebbe fatto piacere.

Pur rischiando di apparire troppo nostalgici, ci sarebbe piaciuto se si fosse parlato un po’ di Eddie Guerrero e di come il Latino Heat, per diverso tempo, è stato davvero il cuore pulsante dello show blu. Anche una citazione da parte di Mysterio, oppure un video totalmente dedicato ai migliori momenti del compianto Eddie sarebbe risultato opportuno nel millesimo episodio di Smackdown.

E cos’altro ancora poteva dare quel quid in più a Smackdown? Secondo molti, e ci sentiamo di condividere, l’apparizione di Edge doveva essere più scenica e, sicuramente, ci avrebbe fatto piacere assistere anche al ritorno di Christian.

Ma Smackdown è stato anche show in cui sono state create delle divas che hanno poi contribuito a dare rilevanza e interesse alla divisione femminile. E se c’era un’occasione per incensare Michelle McCool, magari con Layla al fianco, questa poteva essere proprio Smackdown 1000!

Insomma, tanti piccoli accorgimenti e segmenti che avrebbero cambiato, forse drasticamente, la nostra percezione di questo episodio celebrativo!

E voi che ne pensate? Cosa avreste voluto vedere? Crediamo, ad ogni modo, che tutti concordiamo sul fatto che ci meritavamo di qualcosa di più del dance break di Vince McMahon, che è stato comunque l’episodio più divertente ed esilarante della puntata.

Giovanni Di Rosa
Laureato in giurisprudenza con la passione per la scrittura. Sono un appassionato di serie tv, wrestling e calcio. La mia passione per il wrestling nasce nel 2004, quando mi imbatto per pura coincidenza in un Match tra John Cena e Rene Duprèe. I miei idoli assoluti in WWE sono Charlotte Flair e AJ Styles!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi