domenica, 16 dicembre 2018
Post show

999 Problems (quasi 1000)

Cosa sarà successo in questa puntata di Smackdown Live a cavallo tra Super Show-Down e il millesimo episodio?

Salve a tutti, dame e messeri, bentornati ad un nuovo, WITtoso appuntamento (a coniare neologismi sono una bestia, in che senso stabilitelo voi) con il post-show di Smackdown Live, in cui potrete inebriarvi dopo l’attesa settimanale con la consueta e (non) sempre lucida analisi del vostro Adriano.

A Super Show-Down, come la maggior parte di voi avrà potuto notare, sono successe diverse cose rilevanti per quanto riguarda lo show blu: AJ Styles, il New Day e Becky Lynch hanno conservato i loro titoli, sia pure in maniera differente, e avremo un nuovo sfidante per il WWE Title nella persona di Daniel Bryan a Crown Jewel.

Nel frattempo, a Smackdown succedono diverse cosette, a partire dal rematch tra Becky e Charlotte Flair; atto dovuto, visto che l’incontro di Melbourne ha visto la vittoria della Regina per squalifica della campionessa. Sarà riuscita la ragazza del North Carolina a riprendersi l’agognato trono? Risposta: no, manco per idea. Vittoria netta di Becky Lynch? Nemmeno, visto che l’incontro, pur piacevole da vedere, è terminato per double count out. La cosa poi degenera in rissa, tanto che Charlotte resta ferita al braccio dopo aver piazzato una spear all’avversaria nei pressi della transenna. Al di là dell’incidente di percorso, la faida tra le due è destinata a continuare, sperando che la prossima sia la volta decisiva, alla faccia di chi apprezza le minestre allungate. Non di certo il sottoscritto. Per fortuna, Paige annuncia che le due si affronteranno ad Evolve in un Last Woman Standing, stipulazione che nella maggior parte dei casi rappresenta la pietra tombale di una faida.

Nel corso della puntata ci sono stati anche due match di qualificazione per il World Cup Tournament, iniziando con Jeff Hardy vs Samoa Joe. Il Charismatic Enigma, in quanto US Champion, sta ricalcando le orme di Dean Ambrose, nel senso che lo difende al massimo per il cambio di stagione, o in caso di morte del pontefice vaticano. Poi vedo arrivare Joe piuttosto claudicante e bendato e spero vivamente che stia soltanto vendendo i danni subiti da AJ in occasione del loro match a Melbourne, anche se la vittoria finale di Hardy per KO mi fa presumere il peggio. Nulla di ufficiale è saltato fuori al riguardo, quindi speriamo che al massimo tutto ciò sia in favore di un periodo di riposo per l’atleta samoano, al massimo per infortunio lieve. Però ribadisco, vedere lo US Champ difendere il titolo un po’ più spesso non sarebbe male.

Il secondo match della World Cup invece ha visto protagonisti Randy Orton e Big Show. L’ingresso del gigante mi fa sospettare che il match sarà probabilmente di una lentezza esasperante e sto quasi per skippare, ma è pur sempre il main event, quindi lo guardo. Per fortuna non dura poi così tanto e, sorpresa delle sorprese, vince Orton. Se non altro, la triste abitudine all’usato sicuro in questo caso non ha penalizzato un wrestler sì di lungo corso, ma ancora pienamente attivo.

A Miz TV si sono gettate le basi della rivalità titolata tra AJ Styles e Daniel Bryan, prossimo sfidante. Le faide all’insegna del mutuo rispetto si sa, sono sempre un po’ pallose, come sottolinea lo stesso Miz col suo promo. Difatti, in tutta la faccenda è proprio il divo a dare un po’ di pepe alla faccenda, tra l’altro dichiarando che, chiunque vinca a Crown Jewel, lui sarà il prossimo. Di certo, la rivalità tra Styles e Bryan ci potrà mostrare cose notevoli dal punto di vista del lottato, ma la presenza di The Miz come terzo incomodo renderà sicuramente il tutto più interessante.

Ah, se per caso può interessare a qualcuno, successivamente AJ ha affrontato Shelton Benjamin, che senza intromissioni da parte del buon Mizanin ha ovviamente perso senza troppi fronzoli.

Per chiudere, eccoci al gossip. Cosa sarà successo tra Lana e Aiden English nel seguito del famoso videotape della settimana scorsa? Aiden continua nel suo giochino del mostrare/non mostrare, ma sono la russa e il compagno Rusev a svelare la verità. Quindi scopriamo che tra English e Lana non è successo un benemerito cazzo (eh, certe cose andavano bene nel periodo Attitude, ormai…) e che l’obiettivo del cantante non è quello di sbarazzarsi di Lana per riformare un tag team con Rusev, piuttosto l’esatto contrario, il nostro vorrebbe formare un tag team con la bionda sotto coperta. Chiamalo scemo, diremmo noi. A questo punto per rendere le cose davvero interessanti ci vorrebbe il tradimento della russa, ma chissà se il bulgaro vedrebbe con piacere sua moglie spupazzarsi qualcun altro, sia pure per onor della trama. Ma si sa, la volontà di Vince McMahon va oltre i desideri di qualsiasi maschio alfa.

Del resto, parliamo di uno che, pur nella finzione scenica, si faceva baciare il culo dai suoi dipendenti sul ring.

Alla prossima settimana gente, ci rivedremo con il post-show di Smackdown 1000, quindi non mancate!

#QueVivaWIT!

 

 

 

Adriano Atzori
Nato e vissuto in Sardegna. Da piccolo non mi piacevano Hulk Hogan e la minestra. Tuttora, quando la mangio, collego sempre le due cose. Mi piacciono la ECW e i wrestler sprezzanti del pericolo, come quelli che parlano male di Triple H se non son pushati abbastanza. Vorrei vedere Yoshihiko in WWE.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi