giovedì, 18 ottobre 2018
Post show

Tra moglie e marito non mettere il dito

Raw offre uno show ricco di match e di dinamiche che in vista di Summerslam potrebbero far pendere l'ago della bilancia.

Roman Reigns vuole certezze sul suo match per il titolo a Summerslam. E queste arrivano proprio da Kurt Angle. Oltre a ciò il GM trova soddisfazione nel mettere Baron Corbin contro il mastino essendo lo sceriffo stato esente dal trattamento di Brock Lesnar la scorsa settimana. Lo scontro fra i due ha visto un Corbin in difficoltà cercando di mettersi in salvo nel count out. Provvidenziale l’arrivo di Finn Bálor che rimette il rivale nelle mani dell’ex Shield consegnandoli la vittoria. L’irlandese non si è fermato, infatti nel post match ha inferto la sua Coup de Grace sul lupo solitario portandosi in vantaggio nel loro match sancito per Summerslam.

Bobby Roode ha avuto la meglio su Mojo Rawley arrestando la sua corsa senza sosta. Una vittoria per il Glorioso importante che lo porta vicino al titolo Intercontinentale, ma ovviamente per Rawley non è ancora finita. Con ogni certezza lo vedremo ancora una volta contro l’ex campione USA in una rivalità che può raggiungere vette incredibili.

Bobby Lashley ha detto ancora la sua nel documentario di Elias sfruttando la troupe televisiva per farsi filmare mentre mette a segno la sua Vertical Suplex su Elias. Questa faida sarà l’ennesimo tentativo di mettere in luce l’ex ECW, magari in vista di un match titolato contro il futuro campione Universale. Per lo meno lo si spera, altrimenti risulterebbe uno scontro noioso e inutile.

Dopo la vittoria di Apollo Crews su Akam, il compagno e mentore Titus O’Neil esce sconfitto contro Rezar. Un pareggio di conti fra due team che hanno voglia di emergere e che vedrà quasi sicuramente gli Authors of Pain in corsa per i titoli di coppia.

Tra moglie e marito non mettere il dito. Ancora una volta Jinder Mahal ha dovuto affrontare Braun Strowman e ancora una volta la presenza di Kevin Owens si è fatta sentire. Il colosso, dopo aver rischiato di perdere la valigetta, l’ha usata casualmente contro il Maharaja perdendo il match per squalifica. Questo gesto potrà costargli caro poiché l’arabo di certo non tratterà la sua vendetta che potrebbe abbattersi la prossima settimana o addirittura a SummerslamStrowman ha creato una nuova alleanza arabocanadese.

Seth Rollins incassa una pesante sconfitta contro il team di Dolph ZigglerDrew McIntyre. Va sottolineato che a coprire l’angolo del pretendente non vi era nessuno. Uno svantaggio numerico che ha favorito il campione e il suo alleato. Per il PPV dobbiamo aspettarci lo stesso vantaggio oppure ci sarà un grande ritorno, magari su una scopa volante con tanto di zucche da usare come copricapo di Ziggler?

Deleters of Worlds sono tutt’altro che fuori dai giochi e lo hanno ribadito interferendo nel match tra i Revival e il B-Team. Un’intromissione che ha garantito un match di coppia triple threat per la prossima settimana con in palio le cinture. Come andrà a finire? Vedremo ancora campioni un team che sembra avere più fortuna che altro, un team che ce la sta mettendo tutta per brillare oppure un team sull’orlo della deletion?

Paul Heyman è ancora in WWE e continuerà a spalleggiare il suo cliente nonostante il trattamento riservatogli la scorsa settimana proprio dal campione. Secondo Paul la Bestia è pronta ad affrontare il mastino e con ogni probabilità ne uscirà vincitore. Peccato che in tal caso non ci sarà fatto l’onore di ammirarlo nel suo regno. La domanda è meglio un campione assente oppure un part-timer presente?

La neonata amicizia fra Sasha BanksBayley ha subito una pesante sconfitta contro la Riott Squad. Dopo la vittoria della settimana scorsa, la Boss e l’Abracciatutti hanno dovuto far fronte ad un evento inatteso: il rientro dall’infortunio di Ruby Riott che portato l’ago della bilancia verso le sue alleate. Come affronteranno lo svantaggio numerico le ex campionesse femminili?

Ronda Rousey ha sconfitto nel suo match di debutto Alicia Fox, nonostante le intromissioni scontate e inefficaci di Alexa Bliss. Nel post match la campionessa ha cercato di portarsi in vantaggio, ma la sfidante ha dato prova di essere attenta e con la guardia alta. Per la bionda di Raw si prospetta una difesa difficile, benché un titolo alla Rousey non cambierebbe il suo status di beniamina del pubblico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi