mercoledì, 23 gennaio 2019
Post show

Nuove conferme per NXT TakeOver: Brooklyn IV

Nonostante una puntata un po' sottotono rispetto alla precedente, la card del prossimo grande evento continua ad allungarsi

Se lo scorso episodio ci aveva regalato un main event stellare, questa puntata ci dona ben quattro incontri, ma qualitativamente ben lontani da Ciampa vs. Black. D’altro canto, sono emersi degli importanti aggiornamenti circa NXT TakeOver: Brooklyn IV.

La puntata si è aperta con la vittoria degli Heavy Machinery sui Mighty, grazie all’esecuzione della Compactor su Thorne. Il pin definitivo è arrivato anche grazie ad una distrazione da parte degli Street Profits. In particolare Dozovic e Tucker riescono a fare facilmente presa sul pubblico di Full Sail. Se Miller e Thorne hanno poco altro da dimostrare dopo tutto quello che abbiamo potuto ammirare negli ultimi anni, non si può dire lo stesso per i vincitori di serata, che però sono sulla buona strada.

Rimanendo nella categoria tag team, i Moustache Mountain hanno battuto Matt Knox e Brandon Taylor in un paio di minuti. Il pin decisivo è giunto dopo la combinazione Burning HammerKnee Drop dei due inglesi. Dopo il trionfo, Trent Seven e Tyler Bate hanno manifestato la propria volontà di esercitare la clausola di rematch a NXT TakeOver: Brooklyn IV. Una notizia davvero positiva, con l’ultimo esaltantissimo scontro tra i Moustache Mountain e l’Undisputed ERA, non possiamo aspettarci nient’altro che uno spettacolo degno di nota.

EC3 ha scofìnfitto Kona Reeves, con l’ausilio della One Percenter. Nonostante i tentativi di distrazione tesi da Velveteen Dream, l’ex Impact Wrestling ha dato dimostrazione di grande forza e carattere, dovendo rispondere ai tentativi di difesa del Finest. In seguito agli eventi di questa sera, EC3 vs. Velveteen Dream si terrà al prossimo TakeOver. Confermato inoltre Adam Cole vs. Ricochet per l’NXT North American Championship. Lo stesso Ricochet sarà in azione la prossima settimana, che vedrà anche lil debutto sul quadrato di Keith Lee.

Shayna Baszler ha avuto la meglio su Candice LeRae in un match non titolato, dove l’ex atleta MMA ha raggiunto la vittoria per sottomissione grazie alla Clutch. Dopo il termine dell’incontro, l’NXT Women’s Champion ha continuato ad applicare la presa sull’avversaria, soltanto l’arrivo di Kairi Sane ha fatto lasciare la presa alla campionessa, che però ha successivamente attaccato la Pirate Princess. Si è trattato della miglior contesa dello show, dove le due hanno mostrato le loro migliori abilità provenienti da due background diversi: indies per la LeRae e arti marziali miste per la Baszler.

Al culmine dell’episodio, il neo NXT Champion Tommaso Ciampa ha fatto il suo ingresso sul ring. Agli insulti del pubblico si è aggiunto Aleister Black, volenteroso di attaccare colui che gli ha strappato la cintura dalla vita. Se non fosse che Johnny Gargano abbia anticipato il suo assalto. Con il campione in fuga, a Black non è rimasta nient’altro che la frustrazione di sette giorni fa, dove Johnny Wrestling ha contribuito non poco alla perdita del suo titolo. Gargano sembra essersi definitivamente aggiunto alla faida per l’NXT Championship. Per NXT TakeOver: Brooklyn IV si prospetta un Triple Threat match, che potrebbe essere ricordato negli annali di NXT.

Giovanni Damiano
Studente di Medicina e Chirurgia, polistrumentista per passione, fan sfegatato dei Green Day e tifosissimo della Juventus e del Potenza (squadra di calcio della mia città natale). Passando alle cose serie, seguo il wrestling dal 2003, fin da piccolo ho sempre amato molto maestri della tecnica quali Chris Benoit e Kurt Angle. Con il tempo ho iniziato ad apprezzare tantissimo John Cena e Chris Jericho, ma generalmente tutti gli atleti che riescono a coniugare capacità fondamentali come carisma, dimestichezza al microfono e abilità nell'esecuzione delle mosse.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi