giovedì, 20 settembre 2018
Post show

Un assaggio Extreme

Raw ha messo i rivali faccia a faccia nel preludio di Extreme Rules. Vediamo insieme cosa è accaduto.

Monday Night Raw si apre con la guerra totale fra Roman ReignsBobby Lashley. I due non hanno saputo aspettare altri sei giorni e se le sono date di santa ragione obbligando Kurt Angle a far intervenire l’intero roster per separare i due rivali. Un segmento prevedibile data la stazza e la furia delle due superstars. Quando prevedibile è sinonimo di scontato. Cosa ci aspetterà ad Extreme Rules?

Le divas si vedono rappresentate nel Tag Team match tra Nia JaxNatalya contro Alexa BlissMickie James. Nonostante la vittoria delle prime, la campionessa ha provato a portarsi in vantaggio sulla rivale con un bastone da kendo. Accusati alcuni colpi, The Irresistible Force ha distrutto in due l’arma, un po’ come avvenne con la scala distrutta da Braun Strowman qualche settimana fa. Ricordiamo che al PPV di domenica le carte dovrebbero favorire Nia Jax per due motivi legati tutti alla stipulazione Extreme del match. La Bliss infatti dovrà guardarsi le spalle da Natalya, che potrebbe intervenire per pareggiare i conti nel caso di un’interferenza della James, e da Ronda Rousey la quale, sotto gli effetti di una sospensione, resterà realmente a guardare? Voleranno i bastoni.

No Way José ha finalmente risposto al carrarmato Mojo Rawley. Il caraibico è uscito ancora sconfitto. Fra questi due rivali non scorre buon sangue da tempo e ancora non si è capito chi dei due dovrà subire un push. Le certezze ad ora sono che la copia mal riuscita della fusione fra CarlitoAdam Rose sembra non poter reggere il confronto e approfittare della sua promozione in WWE, mentre l’alter ego di Vladimir Kozlov potrebbe puntare ad una, seppur debole, scintilla. In ogni caso Mojo sembra quasi più interessante oggi rispetto al periodo di team con Zack Ryder.

Ennesima vittoria ed ennesima sconfitta: Bo Dallas vince su Matt Hardy indossando ad inizio match la tuta di Bray Wyatt. Per il campione di coppia questa è la terza sconfitta consecutiva contro i membri del B-Team. Ovviamente le vittorie sono rese tali per conferire un minimo di luce agli sfidanti offrendo loro e al pubblico quel barlume di speranza che i Deleters of Worlds cancelleranno domenica, magari con un probabile colpo di scena, la reunion della reale Wyatt Family. Da sottolineare la presenza dei Revival che nelle ultime settimane ha dato prova di poter meritare un posto migliore all’interno dello show.

Ember Moon ancora vittoriosa questa settimana su Liv Morgan invertendo un tentativo di roll-up. L’ex NXT continua il suo periodo positivo guadagnando luce in virtù di un possibile match titolato, magari dopo una faida con una diva di un certo calibro, che sia una NatalyaMickie James.

Baron Corbin dopo aver subito l’aggressione di Finn Bálor  la settimana scorsa, questa settimana si è rifatto mettendo un tassello importante nel suo puzzle. Lo sceriffo, insieme al rientrante Elias ha infatti vinto sull’irlandese e Bobby Roode in un match di coppia. Una sconfitta amara per l’ex campione Universale in vista del suo match di domenica proprio contro il lupo solitario.

Corri Kevin, corri. Owens ha cercato in tutti i modi di scappare dall’incubo Strowman, ma i suoi tentativi sono sempre risultati fallimentari. Il gioco a nascondino del canadese ha trovato però fine: domenica i due si affronteranno in uno Steel Cage match. Dove si nasconderà questa volta KevinBraun Strowman uscirà vittorioso anche dalla gabbia?

Ad Extreme Rules Dolph ZigglerSeth Rollins si affronteranno in un 30-minutes Ironman match. Il problema centrale per l’Architetto porta il nome di Drew McIntyre, infatti sarebbe prevedibile una sua intromissione nel suddetto match. Così i due ex campioni Intercontinentali si sono sfidati con una clausola precisa: se Seth avesse vinto Drew sarebbe stato bandito dal ring. Durante il loro match la presenza dello Showoff è stata determinante. Rollins esce sconfitto e con lo scozzese fra i piedi al PPV. Come affronterà la disparità numerica? Dobbiamo aspettarci un ritorno di gloria dell’amico Dean Ambrose lontano dalle scene per un infortunio da circa sette mesi?

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi