giovedì, 18 ottobre 2018
Post show

L’epicità in 4D

Tutto sembra pronto per il Money in the Bank e Raw ci offre uno spettacolo degno del futuro PPV.

Raw si apre  con un acceso dibattito fra alcuni dei contendenti al Money in the Bank ladder match, un dibattito che infiamma gli animi e ci porta al primo fatal 4 della serata, quello tutto al femminile tra NatalyaAlexa BlissSasha BanksEmber Moon. Le divas hanno dato vita ad un match entusiasmante, uno scontro che ha visto trionfare la Sharpshooter della canadese ai danni della Bliss. La vittoria di Natalya la spinge, come rappresentante del suo show, sempre più verso la valigetta. Che sia prevista la vittoria di Ronda Rousey contro Nia Jax per poi mettere le due alleate una contro l’altra?

Il secondo match della serata vede i Breezango incassare l’ennesima sconfitta, questa volta a favore di Dolph ZigglerDrew McIntyre. Il nuovo team è pronto a farsi un nome all’interno dello show rosso dichiarando di voler salvare l’intera divisione tag team, mentre i divi della bellezza sono pronti ad esserne esclusi, oppure ad iniziare una looser streak al pari di Curt Hawkins. 

L’annunciato match tra Jinder MahalRoman Reigns ha avuto un cambio repentino annunciato dallo stesso Maharaja. L’avversario del mastino è Sunil Singh, lo schiavetto dell’ex campione WWE. Un pezzo di carne per un cane affamato che lo divora velocemente. La vittoria di Roman è scontata per tutti tranne che per Mahal. Infatti poco dopo la fine del match Jinder applica la sua Khallas ai danni dell’avversario nel tentativo di portarsi avanti per il PPV. A Money in the Bank tra i due ne vedremo delle belle, oltre a dover tenere sott’occhio il sempre schiavizzato Sunil.

Un altro match tag team rapido è quello che ha visto il B-Team ottenere la loro terza vittoria ai danni di Heat SlaterRhyno sempre più lontani dal ruolo di spicco che sembrava loro destinato nel circuito Smackdown Live. Alla fine del match i Deleters of Worlds appaiono per sminuire i contendenti. Come darli torto. Nonostante la loro streak sarà difficle vedere AxelDallas come nuovi campioni, benché team del calibro SlaterRhyno ci hanno insegnato che nella divisione tag team tutto è possibile.

Elias intona le sue note con la sua amata chitarra, ma gli accordi vengono interrotti dal campione Intercontinentale Seth Rollins, il quale dopo aver allontanato l’avversario dal ring nota la chitarra abbandonata all’angolo. La fine dello strumento è ovvia: distrutta. Che sia un presagio di quanto accadrà ad EliasMoney in the Bank? Dobbiamo aspettarci un match a stipulazione speciale, magari un guitar pole  match? Quale musica risuonerà il 17 giugno?

Altro match al femminile vede Ruby Riott affrontare Bayley. La disparità numerica data dalla triade della Riott Squad favorisce la vittoria di Ruby. Per Bayley la situazione si mette male, questa è la seconda sconfitta in due settimane contro la Riott Squad, nonostante la scorsa settimana la sconfitta sia giunta per scelta dello sceriffo pelato Baron Corbin. La diva abbracciatutti dovrà trovare delle valide alleate se vuol fronteggiare il trio.

Il faccia a faccia fra la campionessa femminile Nia JaxRonda Rousey finalmente è esploso nel tentativo riuscito della Rowdy di mettere a segno la sua armbar sulla campionessa. Per Nia ora sembra tutto più difficile ora che la sua rivale le ha dato dimostrazione che le dimensioni non contano. In virtù della possibile vittoria di Natalya al PPV,  possiamo attenderci la vittoria anche di Ronda?

Curt Hawkins continua la sua lunga streak. La sconfitta targata 201 porta il nome di No Way José. Ci sarà qualcuno in grado di interromperla una volta per tutte? Aspettiamo con ansia l’arrivo di The Undertaker che possa immolarsi e ottenere la sconfitta migliore della sua intera carriera.

Sami Zayn spinge Bobby Lashley a percorre un percorso ad ostacoli in stile militare in 1 minuto e mezzo, ma l’ex TNA stupisce tutti percorrendolo in soli 45 secondi per poi però incassare una decisiva Helluva Kick che porta il canadese ad aggiungere un tassello importante in vista di domenica oltre che a vendicarsi delle umiliazioni subite nelle precedenti settimane. Aspettiamoci la vendetta di BobbyMoney in the Bank.

L’ultimo fatal 4 ha visto i membri dello show rosso che prenderanno parte alla valigetta dar vita ad uno scontro epico con un finale comunque prevedibile. Nonostante la breve alleanza non sancita tra Kevin OwensBobby RoodeFinn BálorBraun Strowman ha strappato l’ennesima vittoria ai danni del canadese. Sembrerebbe scontato dichiararlo già vincitore del PPV, ma se la valigetta femminile dovesse finire nelle mani di Natalya aspettiamoci un pareggio di conti da parte di Samoa Joe. In ogni caso The Monster Among Men meriterebbe una title shot contro l’eterno fantasma Brock Lesnar.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi