venerdì, 16 novembre 2018
Notizie

Mick Foley: “Daniel Bryan dovrebbe continuare a pensare alla sua salute”

La leggenda WWE ha parlato del ritorno di Daniel Bryan sul ring e ha dispensato alcuni consigli utili per non rischiare infortuni sul ring

Mick Foley è uno dei wrestler più importanti ma nello stesso tempo più spericolati dell’intera storia della WWE. Il successo dell’Hardcore Legend si deve in maniera particolare al fatto di aver dato sempre tutto sul ring senza mai risparmiarsi, rischiando seriamente molto spesso anche di mettere in gioco la propria vita. Basti ricordare il celebre Hell in a Cell Match contro Undertaker, oppure gli incontri contro Randy Orton ed Edge a metà dello scorso decennio per inquadrare il personaggio, senza contare i match in WCW all’inizio della carriera, in uno dei quali Mick perse gran parte dell’orecchio.

In una recente intervista rilasciata a TVInsider, tra le tante cose Foley ha parlato del rientro sul quadrato di Daniel Bryan, che anche se avvenuto due mesi fa pare essere ancora un argomento molto in voga tra gli esperti del settore. Come infatti sappiamo l’American Dragon è tornato a combattere dopo oltre due anni di inattività, a causa di numerose concussioni cerebrali e dei danni derivanti da queste.

In effetti, anche se adottando uno stile meno ‘hardcore‘ rispetto a Foley, The Beard non ha mai rinunciato ad uno stile davvero audace sul ring. Proprio il fatto di sapersi gestire sul ring è stato uno dei punti su cui The Miz ha insistito durante la loro faida, quando lo Yes! Man ricopriva il ruolo di General Manager di SmackDown LIVE. Mick Foley che di colpi ne ha presi tantissimi durante la sua lunga carriera, ha avvertito l’American Dragon, consigliandogli di risparmiarsi soprattutto in occasioni particolari:

I’d been on the road and been so busy, I haven’t seen Daniel since he returned with the exception of the WrestleMania match. There are certain things he can do on house shows to make life easier on himself and nobody would think less of him if he worked a slightly less physical style. That’s something that I did toward the end of my career, and a lot of guys have done.

(Ero stato in giro ed ero parecchio impegnato. Non ho visto Daniel fin da quando è ritornato, ad eccezione del match di WrestleMania. Ci sono certe cose che può fare nei live events per farsi la vita più facile e nessuno penserebbe male di lui se lavorasse con uno stile leggermente meno fisico. É qualcosa che ho fatto anch’io verso la fine della mia carriera, e che molti altri hanno fatto.)

Per giunta l’ex General Manager di RAW ha parlato a riguardo della magistrale attenzione da parte della WWE nel non rischiare atleti con seri infortuni.

WWE is very safe as far as letting go of one of the biggest acts in the company for the sake of his own safety. They have people looking out for his best interest.

(La WWE è molto attenta (per quello che riguarda gli infortunati) fino a lasciar andare altrove pezzi grossi della compagnia per la propria sicurezza. Hanno dipendenti che cercano l’interesse maggiore.)

Le frasi di veri esperti del ring come Mick Foley non possono nient’altro che essere ascoltate con grande attenzione da parte degli atleti WWE. Effettivamente andarci piano sul quadrato durante gli show dal vivo toglierebbe poco agli spettatori presenti, ma scongiurerebbe gravi infortuni che porterebbero a periodi prolungati di inattività che includono assenze a ppv importanti e magari mancate possibilità di incontri titolati.

Non bisogna dimenticare a proposito che colei che ha preso il posto dell’ex WWE Champion al timone di SmackDown LIVE, ovvero Paige, ha concluso la sua carriera a causa di un errore da parte di Sasha Banks in un live event. Così come uno dei produttori della federazione di Stamford Tyson Kidd, che ha addirittura rischiato la paralisi in un dark match a SmackDown diversi anni fa contro Samoa Joe. Questi sono soltanto alcuni dei casi più eclatanti avvenuti negli show del vivo, ma ce ne sono tanti altri dovuti ad un’eccessiva foga adoperata dai lottatori in quelle occasioni.

Fortunatamente Daniel Bryan è riuscito nell’intento di raggiungere una perfetta forma fisica. A Money in the Bank continuerà la sua faida con Big Cass, dato che entrambi non sono riusciti a qualificarsi per il Men’s Money in the Bank Ladder Match. Questo potrebbe non essere l’atto conclusivo delle loro ostilità, dato che queste potrebbero prolungarsi fino ad Extreme Rules.

Come commentate le parole di Mick Foley? Come vi pare Daniel Bryan sul ring attualmente?

Giovanni Damiano
Studente di Medicina e Chirurgia, polistrumentista per passione, fan sfegatato dei Green Day e tifosissimo della Juventus e del Potenza (squadra di calcio della mia città natale). Passando alle cose serie, seguo il wrestling dal 2003, fin da piccolo ho sempre amato molto maestri della tecnica quali Chris Benoit e Kurt Angle. Con il tempo ho iniziato ad apprezzare tantissimo John Cena e Chris Jericho, ma generalmente tutti gli atleti che riescono a coniugare capacità fondamentali come carisma, dimestichezza al microfono e abilità nell'esecuzione delle mosse.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi