mercoledì, 23 gennaio 2019
Post showUncategorized

La presenza massiccia della divisione femminile

L'ultima puntata di Raw ha visto una presenza massiccia della divisone femminile. Vediamo insieme cosa è accaduto.

Lo show tenutosi ad Albany si apre con due annunci importantissimi di Kurt Angle: la firma del contratto tra Ronda Rousey Nia Jax per il titolo femminile che si terrà a Money in the Bank e un fatal 4 way per designare la terza qualificata al match con la valigetta. Improvvisamente il campione olimpionico è stato interrotto prima dal ritorno della commissioner Stephanie McMahon e poi da Roman Reigns interessato ancora al titolo Universale. Ultima intromissione è quella di Kevin Owens il cui tentativo di aggraziarsi la Million dollar baby si conclude con una match tra il canadese e il samoano.

Questo primo match sembrava stesse dando ragione al mastino con un Kevin Owens in netta difficoltà, quando a equilibrare la bilancia ci pensa l’intromissione Jinder Mahal causando dapprima la squalifica del canadese, seguita dall’arrivo di Seth Rollins in difesa dell’ex alleato, dall’inizio di un nuovo tag team match tra i quattro e la conclusiva vittoria dello Shield. La furia del Maharaja non si arresta e a match concluso si accanisce sul Big Dog portando dunque ad un concreto match a Money in the Bank tra i due. Interrotta quindi la open challengeRaw ci offre un match tra un campione, un qualificato e due potenziali qualificati che non si fermano dinnanzi a nulla. La rivalità con Jinder potrebbe definitivamente allontanare Roman dalla cintura, ma allo stesso tempo si sta delineando nuovamente l’intreccio contro l’Authority. Speriamo non prenda questa scontata piega.

Sami Zayn continua con il ridicolizzare Bobby Lashley. Il canadese avrebbe infatti invitato le sorelle dell’ex TNA, ma queste si sono rivelate essere tre uomini travestiti. Divertito inizialmente Bobby scatena inseguito la sua furia costringendo Sami a battere in ritirata. Un bel siparietto questo per una faida che meriterebbe essere pushata ancora. Entrambi infatti potrebbero trarne grandi benefici, dal titolo Intercontinentale per il primo a quello Universale per il secondo.

Le già qualificate Ember MoonAlexa Bliss hanno avuto il loro match una contro l’altra, con la presenza vigile ed inutile di Mickie James la quale viene allontanata dal ring. The War Goddess con la sua Eclipse mette a tacere la ex campionessa femminile. Un buon momento per la Moon, mentre altrettanto pessimo quello della Bliss. Tra le due, la prima sembra avere più chance della seconda nella conquista della valigetta.

Segue un match tra Baron CorbinNo Way José dove la The end of days pone fine alle speranze del caraibico il quale sembra più la pallida copia del festaiolo Adam Rose che l’ex campione Carlito dal quale sembra aver preso solo il taglio di capelli. Mentre il lupo solitario continua a guadagnare punti, magari in vista di un match per il titolo dell’Architetto.

Ancora un match tra i B Team e i Breezango ed ancora un’altra vittoria per Bo DallasCurtis Axel sempre più vicini al fuoco delle cinture. Quali saranno i piani per gli sconfitti? Avranno ancora qualche possibilità di rimanere nel main roster?

La firma del contratto tra Ronda RouseyNia Jax fila liscia. Nessuno scontro fisico tra le due. solo strette di mano e sguardi minacciosi che infiammano l’arena. L’Irresistible force deve prestare molta attenzione alla Roowdy, la cui Armbar ha già messo fuorigioco più volte il braccio della commisioner.

Altro match singolo è quello sancito tra Dolph ZigglerChad Gable. Il Superkick del biondo basta a mettere Ko l’ex American Alpha, ma non finisce qui. Drew McIntyre rincara la dose dopo la campanella. Tutto sembra prepararsi per il ritorno di Jason Jordan in soccorso dell’ex alleato. Sarebbe più sorprendente vederlo invece nei panni di heel magari proprio contro Chad proprio perché la divisione di coppia di Raw vanta già nomi di un certo calibro.

Il fatal 4 way ha visto confrontarsi Sarah LoganLiv MorganDana BrookeNatalya. Ad avere la meglio e a raggiungere Ember MoonAlexa Bliss è Natalya, con un esito alquanto scontato. Dana Brooke è stata relegata a manager dei Titus WorldwideSarahLiv avrebbero più successo come coppia, magari con l’introduzione dei titoli di coppia femminili, mentre Natalya è un valido nome per la cintura attuale, anche in virtù della sua alleanza con Ronda Rousey.

Anche Elias ha il suo match, contro Bobby Roode dal quale esce vincente. Un esito stravolgente che abbassa le aspettative del già qualificato Roode in vista del Money in the Bank. Il chitarrista invece ottiene quel piccolo push che potrebbe garantirgli match sempre più importanti, ma per ora dovrà accontentarsi di un assolo di chiatarra.

Il main event della serata ha visto Finn Bálor affrontare Braun Strowman che dopo due Powerslam ottiene un’importante vittoria sull’irlandese che lo avvicina sempre di più a ciò che sembra essergli destinato da tanto, troppo tempo, la valigetta e poi il titolo. Un suo possibile incasso riuscito infatti aprirebbe una stagione dell’orrore per ogni avversario, escludendo nomi del calibro di Seth Rollins, desideroso di avventurarsi negli inferi con la brama di farsi un nome sulle spalle del Monster among men.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi