mercoledì, 15 agosto 2018
Post show

Smackdown, London Calling

Nella tappa inglese di SDL ancora match di qualificazione per il Money in the Bank Ladder Match

Settimana dopo settimana, lo show blu della WWE si avvicina all’importante appuntamento di Money in the Bank, purtroppo per noi senza grandi picchi di interesse per quanto vediamo su schermo durante le puntate del martedì. A tenere banco, naturalmente, sono i match di qualificazione per il ladder match che consentirà a uno dei fortunati vincitori di poter sparigliare le carte nel suo show di appartenenza, dando quella fresca ventata di imprevedibilità che ultimamente dalle parti di Stamford latita. Inoltre, le rivalità per i titoli; come saranno proseguite in quel di Londra?

Partiamo dalle femminucce, quindi da Carmella, campionessa che ha approfittato della tappa nel Regno Unito per mettere in scena la sua Mellabration e mostrare a tutti quanto è british, alla faccia della Dark Polo Gang. Come sempre, la ragazza di Staten Island riesce benissimo a rendersi odiosa come poche -il che per una heel è ottima cosa- ma il suo sproloquio viene interrotto da Paige che annuncia la sua avversaria a MITB, ovvero Asuka. Questa cosa mi intriga e mi fa paura allo stesso tempo: obiettivamente, una vittoria contro la giapponese per Carmella sarebbe grasso che cola, ma sputtanerebbe tutto il lavoro fatto per rendere Asuka una terrificante e credibile macchina da guerra.

Nel main event, AJ Styles e Shinsuke Nakamura si sono affrontati per l’ennesima volta per stabilire chi deciderà la stipulazione del loro prossimo match titolato a MITB. Vince sporchissimo Nakamura dopo aver messo in mezzo l’arbitro, cosa che è diventata una sua simpatica abitudine ultimamente. Certo, oltre ai calci nelle palle. Il giapponese non ha rivelato la sua scelta a fine match, quindi il big announcement sarà per la settimana prossima. Il match? Carino, non eccezionale. Difficilmente quei due potranno fare un match brutto, ma dopo averli visti all’opera nel lontano oriente -leggi NJPW– è dura liberarsi dalla sensazione che entrambi tengano il freno a mano tirato da quando sono in WWE.

Passiamo alle qualificazioni per il ladder match. Per gli uomini si affrontano il New Day e The Bar, i vincitori sceglieranno poi chi mandare del team a tentare il recupero della valigetta. La spuntano Xavier Woods e Big E, vedremo chi poi sarà il partecipante effettivo. Personalmente, scommetto su Kofi Kingston. Regalerà i soliti spot ad alto rischio a beneficio del pubblico. Per le donne a prendersi un posto invece è Becky Lynch, al termine di un triple threat match con Mandy Rose e Sonya Deville. Il copione del match vede le due dell’Absolution coalizzarsi contro Becky fino al momento decisivo del pin, il che le porta a litigare e quindi favorire la rossa irlandese. Film già visto, ma costruito discretamente.

Altro da segnalare? Ah già, c’è stato il debutto sul ring di SDL di Andrade Cien Almas, che ha potuto esibirsi in alcuni colpi del suo repertorio contro un jobber locale. Poco, in effetti, rimandiamo i giudizi ad impegni più probanti, anche se chi l’ha seguito a NXT sa che il messicano ha poco da dimostrare. Intanto, prosegue la faida tra Big Cass e Daniel Bryan. Quest’ultimo in apertura di puntata dichiara che nonostante la sconfitta contro Rusev per la qualificazione al MITB il suo obiettivo resta sempre quello di diventare -tornare ad essere- WWE Champion. Cass arriva per fare il guastafeste e si ritrova con la gamba devastata da Bryan. Durante l’angle il newyorkese ha avuto ampio spazio col suo promo, ottimamente eseguito. La rivalità tra questi due è partita forse in modo un po’ banale, ma il potenziale per farla decollare c’è tutto.

In attesa di tante altre cose che dovrebbero decollare a loro volta.

 

Adriano Atzori
Nato e vissuto in Sardegna. Da piccolo non mi piacevano Hulk Hogan e la minestra. Tuttora, quando la mangio, collego sempre le due cose. Mi piacciono la ECW e i wrestler sprezzanti del pericolo, come quelli che parlano male di Triple H se non son pushati abbastanza. Vorrei vedere Yoshihiko in WWE.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi