lunedì, 28 maggio 2018
Post show

Non svegliar il can che dorme

Altri match di qualificazione e un match per il titolo infiammano l'arena londinese.

La serata di Raw ha visto la dominanza dei match tag team, un match per il titolo e un altro tris di qualifiche per il Money in the Bank ladder match.

Come prevedibile, Roman Reigns ha chiesto vendetta a Kurt Angle in persona, il quale non solo ha rifiutato di sancire un match tra il mastino e Jinder Mahal ma ha negato un’altra possibilità all’ex Shield e indetto un triple threat di qualificazione per il Money in the Bank tra Elias, Bobby Lashley e Jinder Mahal. Roman decide quindi di farsi giustizia da solo correndo alla ricerca dell’avversario, trovandolo nel backstage e ingaggiando una rissa che ha portato Angle ad intervenire. Il GM è sicuro di non voler offrire una seconda possibilità a Reigns? Molto probabilmente negargliela non placherà le sue ire, anzi la sua vendetta sull’arabo continuerà fino ad un match tra i due.

Seth Rollins continua la sua open challenge per il titolo Intercontinentale sfidando Kevin Owens e strappando l’ennesima vittoria dopo il suo Stomp. Una conferma questa dell’architetto che continua a tenere viva la open challenge per chiunque voglia presentarsi la settimana prossima a chiedere la sua opportunità. Chi sarà il fortunato ad interrompere la streak?

Il primo triple threat di qualificazione della serata vede No Way José, Baron Corbin e Bobby Roode. Il Glorioso mette fine ai sogni di Baron Corbin  schienando, dopo avergli inflitto la sua Glorious DDT, José. Il Lupo solitario si vede dunque ancora una volta privato della possibilità di sfruttare la valigetta, mentre la sconfitta di No Way José era alquanto prevedibile essendo una figura certamente di minor spicco rispetto ai suoi due avversari. La vittoria dell’ex campione americano non fa che aumentare positivamente la sua immagine in cerca del titolo Universale.

Bo Dallas e Curtis Axel sembrano aver deciso di far affidamento solo sulle loro forze e chiedono ad Angle un match tag team per i titoli di coppia. Il GM concede loro questa opportunità, ma solo dopo aver vinto un match di coppia. I malcapitati sono i Breezango i quali incassano una pesante sconfitta permettendo al così detto B Team di avere una title shot contro i Deleters of Worlds. Axel e Dallas dovrebbero prestare attenzione alle richieste che avanzano, Matt Hardy e Bray Wyatt potrebbero costar loro un Delete!

Dopo l’aggressione subita dalla Riott Squad, Sasha Banks trova due alleate nel match tag team in Natalya ed Ember Moon. Sarà proprio la canadese con la sua Sharpshooter su Liv Morgan a portare la vittoria al suo team. Questo esito significa tanto per Natalya essendo l’unica nel suo team a non aver avuto ancora un match, che meriterebbe, di qualificazione al Money in the Bank femminile.

Ritornando ai campioni coppia, i Deleters of Worlds hanno messo a tacere questa volta i Revival, schienando Scott Dawson. Degli avversari certo non temibili, come altrettanto si potrebbe dire dei neo contendenti del B Team. Matt e Bray sembrano poter continuare a dominare la divisione di coppia con molta facilità.

La scorsa settimana Ember Moon ha avuto la meglio su Sasha Banks e Ruby Riott ottenendo il primo posto per la valigetta, questa settimana è la volta di Alexa Bliss, la quale riesce ad avere la meglio su Bayley e Mickie James. Una vittoria che ha poco di sorprendente: Bayley ha ancora dei conti in sospeso con la Banks, mentre Mickie continua a cadere sempre più in basso. La Bliss, da ex campionessa femminile, non poteva non essere nel match della valigetta quale presunta possibilità di rematch. Peccato che Alexa potrebbe trovarsi di fronte Ronda Rousey, sfidante di Nia JaxMoney in the Bank per il titolo femminile.

I due già qualificati, Finn Bálor e Braun Strowman hanno dovuto vedersela con Dolph ZIggler e Drew McIntyre incassando un’inaspettata sconfitta. Che questo match possa in qualche modo creare maggiore astio tra the monster among men e l’irlandese? Ma soprattutto, che questo match possa offrire dei candidati ai titoli di coppia di un certo livello?

Dopo l’aggressione subita Jinder Mahal ha sofferto un duro colpo ragion per cui Kevin Owens, sconfitto già nel match per la corona Intercontinentale, si rivede ancora una volta in un match di qualificazione, dopo essere stato eliminato la settimana scorsa da Braun Strowman. Questa volta l’esito è diverso. Il triple threat che ha visto Elias, Bobby Lashley e Kevin Owens affrontarsi si è concluso con la vittoria del canadese, grazie ad un’interferenza di Sami Zayn che stende l’ex TNA con un Helluva Kick permettendo all’alleato di schienare dopo una Frogsplash Elias. Tutti i posti disponibili per Raw al Money in the Bank maschile sono così riempiti: Braun Strowman, Finn Bálor, Bobby Roode e Kevin Owens. Tra i quattro solo il Glorioso non ha ancora visto intrecciarsi la sua carriera con il titolo Universale, il quale lo renderebbe sempre più Glorious.

Per Roman Reigns e Jinder Mahal molto probabilmente la scalata alla valigetta sembra essersi conclusa ancor prima di iniziare. Sembra.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi