giovedì, 18 ottobre 2018
Notizie

Stone Cold dice la sua su alcune Superstars WWE

Steve Austin, nel suo podcast, ha espresso la propria opinione a riguardo di diversi wrestler importantissimi, dispensando consigli e qualche critica

Attraverso il suo personalissimo podcast Stone Cold ha parlato di tre atleti WWE, accomunati dal fatto di essere alcuni tra i migliori dell’intero roster: Seth Rollins; Shinsuke Nakamura e Braun Strowman.

Senza ombra di dubbio queste sono tra le Superstars più in vista negli ultimi mesi, proprio per il ruolo rilevante che hanno nelle faide più importanti e nei giri titolati. In più si discute di possibili futuri volti della federazione, la quale potrebbe pensare di consacrarli definitivamente. Il WWE Intercontinental Champion Seth Rollins ha fatto parlare molto di sè a partire dal Triple Threat Match di WrestleMania in cui ha vinto la cintura, grazie al fatto di aver regalato ai fan prestazioni di alto livello sul ring, dimostrandosi in grande spolvero dopo vari mesi non eccezionali. Braun Strowman è in orbita WWE Universal Championship, avendo già sfidato l’attuale campione Brock Lesnar. Inoltre si è fregiato della conquista del WWE RAW Tag Team Championship nello Showcase of the Immortals e della vittoria nel Greatest Royal Rumble Match nell’omonimo ppv, oltre ad essere uno tra i wrestler più apprezzati dal pubblico per la sua gestione. Shinsuke Nakamura si appresta ad affrontare per la quarta volta consecutiva in ppv AJ Styles per il WWE Championship e grazie al turn heel è stata data una svolta determinante al suo character.

Nell’ultima puntata del ‘The Steve Austin Show‘, ‘The Texas Rattlesnake‘ ha dato dapprima dei consigli a Seth Rollins, evidenziando come spesso ‘The Architect‘ tenda eccessivamente ad utilizzare mosse aeree a differenza di calci e pugni per cercare di rispondere agli attacchi avversari quando è messo alle corde. Per giunta ha specificato come non è necessario che il WWE Intercontinental Champion debba imitare per forza AJ Styles, ma per un babyface come lui sarebbe opportuno utilizzare uno stile maggiormente aggressivo per contrattaccare:

“If you can keep working his way around it, more power to him; but, sometimes when you are using those high spots as comebacks, it’s like I really want to see Miz have his ass handed to him a little bit more.”

(“Se riesce a lavorarci su, che continui a farlo; ma, qualche volta quando usa quelle mosse aeree per contrattaccare , è come se volessi davvero vedere Miz pestarlo un altro po’.”)

Austin ha poi espresso alcune perplessità sull’uso del personaggio di Braun Strowman. A suo dire ‘The Monster Among Men‘ è un uomo nettamente dominante e che nessuno meno prestante di lui debba sopraffarlo sul ring, pur di non mettere in discussione la potenza dell’energumeno. Il 6 volte WWF Champion ritiene che quando i bookers della federazione lasciano partecipare Strowman a segmenti comedy, è soltanto un danno perchè Braun viene reso ridicolo e il pubblico potrebbe iniziare a dubitare della sua effettiva forza:

“I don’t need to see a 6’8″ 330 pound guy make me laugh, make me smile, bring any warmth to my body – I want to see him go out there and destroy and crush people because he’s capable of doing it and because his desire for the gold belt is so great that’s what drives him…he’s been a competitor his whole life…Braun Strowman, as well as he’s done over the last few years still has a ways to go and he’s not bulletproof. If you start puffing that kid up, you’re gonna diminish him.”

(“Non ho bisogno di vedere un tizio di 2 metri per 165 chilogrammi, farmi ridere, farmi sorridere, suscitarmi emozioni dandomi calore  – Voglio vederlo uscire dal backstage e distruggere le persone perchè ne è capace e perchè il suo desiderio di conquista della cintura è così grande ed è ciò che lo spinge a farlo…è stato un combattente per la tutta la sua vita…Braun Strowman, così come è stato negli ultimi anni deve continuare ad esserlo tuttora e non è a prova di proiettile. Se si iniziasse a gonfiare quel ragazzo, si finirebbe per ridimensionarlo.”)

Infine Stone Cold ha suggerito alla WWE di eliminare la componente comica dal personaggio di Shinsuke Nakamura, poichè non è indispensabile che il nipponico venga reso capace di intrattenere durante i suoi promo:

“I wouldn’t do a whole lot with Shinsuke; but, I’d knock off the comedy because I don’t think he needs that to be entertaining. If Renee [Young] asks him a question, if he just sits there and looks at the camera, because he’s not gonna answer the camera – to me after a period of silence, you just fade out and go to the next match.”

“Then you let Michael Cole and those guys pick it up and, ‘Hey man I think this guy is going to talk when he wants to and not talk when he doesn’t want to.’ That way you can get off of him, leave something to talk about, still be entertaining and not put him in a comedic light because as The King of Strong Style, that’s a statement.”

(“Non farei tanto con Shinsuke; ma, escluderei la componente comica perchè non penso abbia bisogno di essere divertente. Se Renee [Young] gli pone una domanda, se si sedesse e guardasse la telecamera, perchè non risponderebbe ad essa – per me dopo un momento di silenzio, potrebbe solo sparire e procedere al match successivo.”)

(“Poi se lasci che Michael Cole e quei ragazzi lo accolgano e, ‘Hey penso che questo tizio parlerà quando vuole e non parlerà quando non vorrà.’ In questo modo tu puoi scendere da lui, lasciargli qualcosa da dire, sarebbe divertente e non lo si metterebbe in uno scenario comico così come rappresentato in pieno dal personaggio del The King of Strong Style, che è una vera e propria dichiarazione.”)

Sono ormai anni che Steve Austin discute di tutto ciò che riguarda il mondo WWE. Le sue dichiarazioni non passano mai inosservate, proprio perchè attribuibili ad uno dei wrestler più popolari di sempre, che sa benissimo come le diverse sfaccettature dei personaggi vadano gestite al meglio per renderle più efficaci possibile. In effetti i vertici del colosso di Stamford sapranno certamente ascoltare una tale leggenda del passato e trarre spunto dalle sue parole per apportare delle migliorie al proprio prodotto.

Concordate con Steve Austin? Cosa ne pensate di questi wrestler?

Giovanni Damiano
Studente di Medicina e Chirurgia, polistrumentista per passione, fan sfegatato dei Green Day e tifosissimo della Juventus e del Potenza (squadra di calcio della mia città natale). Passando alle cose serie, seguo il wrestling dal 2003, fin da piccolo ho sempre amato molto maestri della tecnica quali Chris Benoit e Kurt Angle. Con il tempo ho iniziato ad apprezzare tantissimo John Cena e Chris Jericho, ma generalmente tutti gli atleti che riescono a coniugare capacità fondamentali come carisma, dimestichezza al microfono e abilità nell'esecuzione delle mosse.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi