giovedì, 20 settembre 2018
Notizie

Arrestato Jeff Hardy!

Nella serata di sabato 10 marzo, Jeff Hardy è stato arrestato con l’accusa di guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. Il lottatore, al secolo Jeffrey Nero Hardy, è stato fermato poche ore dopo un incidente avvenuto al Concord Parkway di Concord, North Carolina.

Al momento del fermo, con conseguente arresto, Hardy si trovava ad appena un’ora di distanza, e stando al resoconto della polizia, avrebbe strisciato la macchina lungo il guardrail per oltre 30 metri, prima di fermarsi definitivamente. È stata una lunga e costosa serata per Brother Nero: il suo veicolo, una Cadillac del 2016, parrebbe aver subito danni per più di 8.000 dollari, da sommare alla sanzione di altri 5.000 per i danni al sopracitato guardrail.

La foto segnaletica, in gergo “mugshot”, scattata a Jeff Hardy la sera dell’arresto.

La prima sentenza per l’accaduto è stata fissata per lunedì 16 aprile. L’unica misura precauzionale presa per il momento è la sospensione della patente per 30 giorni, in accordo con le leggi dello stato del North Carolina. La WWE ha preso le distanze dall’accaduto, rilasciando un certificato molto breve e schematico.

“Jeff Hardy è l’unico responsabile delle sue azioni. Stiamo indagando sull’accaduto e attendiamo informazioni utili dalle autorità locali.”

Negli scorsi giorni è stato girato l’Ultimate Deletion all’Hardy Compound, dimora del fratello “Woken” Matt Hardy, il quale ha commentato la notizia con un tweet particolarmente criptico.

“Da quando le sette divinità sono venute a me, non faccio uso di alcool, droghe, o sostanze sconosciute nel mio “recipiente”. Sono qualcosa di superiore.”

Il segmento, che dovrebbe vedere il termine della rivalità tra l’ex Broken e Bray Wyatt, dovrebbe essere trasmesso molto a breve a Raw, in quanto la volontà della compagnia è di non trasmettere un incontro pre-registrato in quel di WrestleMania: resta da vedere se all’interno dell’incontro sarà presente anche il Charismatic Enigma, o se è stato rimosso in post-produzione a seguito degli ultimi avvenimenti.

Come sempre, vi terremo aggiornati per eventuali novità.

Matteo Galeazzi
Be like no one.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi